Women in Games Italia partner della terza edizione di GameRome – Rome Developers Conference

Dal 21 al 23 novembre 2018, a Roma, ha avuto luogo la terza edizione della Gamerome – Rome Developers Conference. L’evento diretto dalla Fondatrice di Women in Games Italia Micaela Romanini, ha ospitato l’ottava tappa del tour del Nordic Game Discovery Contest, che ha visto vincitore Gabriele Libera, giovane creatore del picchiaduro Fly Punch Boom!, e incontri con le grandi personalità della game industry, tra cui David Cage, CEO di Quantic Dreams, e Tomonobu Itagaki, presidente di Itagaki Game Studios.

L’associazione Women in Games Italia ha preso parte alla manifestazione come partner, e le sono stati dedicati due panel per esporre le problematiche delle donne nella game industry, e il modo in cui affrontarle efficacemente. Il primo, dal titolo “Women in Games Panel“, ha visto come speaker Kate Edwards, CEO e Principal Consultant di Geogrify LLC; Marie-Claire Isaaman, CEO di Women in Games WIGJ; Sharon Tolaini Sage, docente di Games Art and Design alla Norwich University of the Arts; Rachele Doimo, Art Director di Square Enix e Angela Paoletti, Managing Director e Owner di Local Transit.
Al secondo panel, titolato “Women in Esports” e sponsorizzato da Intel, hanno partecipato Marie-Claire Isaaman; Kate Edwards; Agostino Melillo, Communication Manager di Intel; Pontus Rundqvist, Business Intelligence and Operations Manager di Dreamhack; Frank Sliwka, Chief Operating Officer di ESL – Turtle Entertainment e Alessandra Van Otterlo, CEO di Control. Entrambi i panel sono stati moderati da Micaela Romanini, Fondatrice di Women in Games Italia ed Event Director di GameRome.

Women in Games Italia ha partecipato alla conferenza Women in Gaming: The Next Generation

Martedì 20 novembre, lAmbasciata Inglese a Roma e lo UK Science & Innovation Network, in collaborazione con Women&Tech Women in Games Italia, hanno realizzato la conferenza Women in Gaming: The Next Generation, il quale è stato introdotto dall’Ambasciatrice inglese in Italia Jill Morris e da Gianna Martinengo, Founder di Women & Technologies.

La conferenza, moderata dalla Founder di Women in Games Italia Micaela Romanini, ha visto protagoniste le speaker Marie-Claire Isaaman, CEO di Women in Games WIGJ; Sharon Tolaini-Sage, docente di Games & Art Design per la Norwich University of the Arts; Angela Paoletti, CEO di Local Transit; Kate Edwards, CEO e Principal Consultant di Geogrify LLC; Elisa Di Lorenzo, Co-Fondatrice di Untold Games; Ivan Venturi, CEO di IV Productions; Sean Taylor, Director di InGAME – Innovations for Games and Media Enterprises e Ruth Falconer, a capo della divisione School of Design and Informatics della Abertay University.

L’evento, attraverso i due panel Education and skills: the next generation” e “The Future of the game industry”, ha voluto affrontare il tema dell’inclusione e della diversità nella game industry e nel mondo della tecnologia in generale. “I fatti dimostrano che la diversità, non solo di genere, è fonte di innovazione.“, ha detto l’Ambasciatrice Jill Morris durante la sua introduzione. “E in un’industria come il gaming, che integra il coding con la musica, l’arte, la narrativa e l’animazione, tale diversità è chiave per successi futuri“.