Body positive: quando i videogiochi diventano strumento di riflessione

Che il tema del body positive sia oggi molto presente è un dato di fatto, ma che esso venga affrontato all’interno di un videogioco, seppur dentro una precisa logica di marketing, è sicuramente molto innovativo. Sono molte le celebrità a promuovere l’accettazione di sé e del proprio corpo: dalla famosa modella curvy Ashley Graham a Beyoncé, fino ad arrivare alle nostre Emma Marrone e Chiara Ferragni. Ora ci pensa anche Animal Crossing: New Horizons, il simulatore di vita isolana e punta di diamante di Nintendo. L’opera videoludica, uscita il 20 marzo 2020 per la console Nintendo Switch ha avuto un grande successo, probabilmente anche perché uscito in un momento strategico in cui molti consumatori si sono trovati alla ricerca di forme di intrattenimento alternative.
L’universo di Animal Crossing non è estraneo alle campagne marketing, infatti, già brand di alta moda come Marc Jacobs e Valentino hanno utilizzato il simulatore di vita per lanciare le nuove collezioni. Lo stesso hanno deciso di fare marchi come Gilette e Givenchy, marchi dedicati a prodotti di bellezza e alla cura della persona. In questo caso la campagna pubblicitaria diventa però anche momento di riflessione, perché se è vero che Givenchy mette a disposizione ciprie e rossetti della sua collezione che i giocatori possono trovare in una boutique virtuale all’interno del gioco, Gilette fa molto di più. Il noto marchio introduce la possibilità di caratterizzare il proprio avatar con 19 tipi di tonalità della pelle e tantissimi altri segni particolari che, secondo la filosofia body positive, fanno parte di noi e ci rendono unici: le lentiggini, la vitiligine, i tatuaggi, ma anche la cellulite, l’acne e i peli. Tutto questo per promuovere la diversità e l’accettazione di sé.
La maggior parte dei giocatori potrebbe chiedersi perché caratterizzare il proprio avatar con particolari come acne o cellulite in un mondo in cui è possibile creare la versione migliore di sé. Ma forse è proprio questo il primo passo verso l’accettazione di sé.

Un evento Women in Games allo Strong

Lo Strong Museum sta continuando la sua iniziativa per onorare le donne che hanno definito – e continuano a definire – l’industria dei videogiochi. In programma, dal 19 al 23 ottobre, una settimana online dedicata alle Women in Games con video, contenuti online dedicati alle grandi innovatrici nel settore dei videogiochi, materiali d’archivio unici nella raccolta dello Strong, articoli e approfondimenti sulle Professioniste dell’Industria e sul loro impatto sul Videogioco e sulla cultura contemporanea.
Vi invitiamo a seguire l’iniziativa sul sito
https://www.museumofplay.org/ e sui canali online

Women In Games Italia partecipa a The Bloom Effect, terzo meetup di Unreal Engine

In occasione della Festa Internazionale della Donna, Women in Games Italia, Unreal Engine e Fondazione VIGAMUS sono felici di annunciare l’organizzazione del terzo Meetup romano, dal titolo “The Bloom Effect“.
L’evento costituirà una bella occasione per sviluppatori e appassionati di condividere interessi comuni, presentare i propri progetti e incontrare professionisti del settore.
In ossequio di questa importante festività, la giornata sarà dedicata allo sviluppo in rosa, con l’intervento di Lauren Ferro, parte del network Women in Games Italia, che parlerà della sua esperienza all’interno della nostra organizzazione.

L’evento si terrà il 9 marzo 2019 al VIGAMUS – The Video Game Museum of Rome dalle 10:00 alle 13:00. Chi vuole prendere parte all’evento può registrarsi entro l’8 marzo 2019 attraverso questo link.

Women In Games Italia a Sermoneta Game Jam

Women In Games Italia è lieta di annunciare la sua collaborazione con la rete di imprese Cultura Sermonetana, con il Comune di Sermoneta, YES Europe, E-Ludo Lab e VIGAMUS –  The Video Game Museum of Rome per organizzare la prima edizione di Sermoneta Cultural Game Jam.
L’evento si protrarrà dall’8 al 10 febbraio 2019, e il suo tema centrale è il patrimonio culturale materiale e immateriale del Comune di Sermoneta; i team concorrenti avranno quindi, come scopo, quello di creare un videogioco capace di valorizzarli a scopo turistico.
Al team vincitore verranno assegnati 2000 euro in buoni Amazon e un finanziamento di ulteriori 5000 euro, allo scopo di curare il rilascio della versione definitiva del gioco.

I team desiderosi di mettersi in gioco devono registrarsi sull’evento Facebook e sulla pagina Eventbrite dedicata. Per maggiori informazioni, visitate la pagina Facebook di Cultura Sermonetana.

Women In Games Italia a Women In Crime

Link Campus University, in collaborazione con con le associazioni Women in Film, Television & Media Italia e Women in Games Italia, organizza l’evento #DETECtH2020 Women in Crime: Professional women and female identities in European crime narratives, in programma il 31 gennaio 2019, dalle ore 15:00 alle ore 18:00, presso l’Antica Biblioteca dell’Università.

Come si sta evolvendo il ruolo della donna e dei personaggi femminili nella pop culture e, in particolare, nelle narrazioni di genere crime? Come si possono promuovere politiche di gender equality e valorizzare il ruolo delle professioniste delle industrie creative? Come la riflessione sulle identità di genere può concorrere al formarsi di un’identità europea comune e multiculturale? Link Campus University, insieme ai suoi partner, ha organizzato questo evento per rispondere a questa e tante altre domande, insieme a straordinari speaker. Di seguito il programma dell’evento:

Greetings and introduction

Vanna Fadini, President Global Education Management – Link Campus University

Carlo Maria Medaglia, Head of Research Department

Valentina Re, Head of Studies in Media and Performing Arts

Backstage: professional women

Margherita Chiti, Vice Presidente Women in Film, Television & Media Italia

Micaela Romanini, Fondatrice di Women in Games Italia

On stage: characters and identities

Barbara Petronio, sceneggiatrice

Emanuela Cocco, scrittrice

Angela Paoletti, Fondatrice di Local Transit

Antonio Vena, scrittrice

Chair Roy Menarini, Università di Bologna

18:00 – Networking Drink

Per maggiori informazioni, visitate la pagina web sul sito del progetto DETECt dedicata all’evento.

 

Women in Games Italia partner della terza edizione di GameRome – Rome Developers Conference

Dal 21 al 23 novembre 2018, a Roma, ha avuto luogo la terza edizione della Gamerome – Rome Developers Conference. L’evento diretto dalla Fondatrice di Women in Games Italia Micaela Romanini, ha ospitato l’ottava tappa del tour del Nordic Game Discovery Contest, che ha visto vincitore Gabriele Libera, giovane creatore del picchiaduro Fly Punch Boom!, e incontri con le grandi personalità della game industry, tra cui David Cage, CEO di Quantic Dreams, e Tomonobu Itagaki, presidente di Itagaki Game Studios.

L’associazione Women in Games Italia ha preso parte alla manifestazione come partner, e le sono stati dedicati due panel per esporre le problematiche delle donne nella game industry, e il modo in cui affrontarle efficacemente. Il primo, dal titolo “Women in Games Panel“, ha visto come speaker Kate Edwards, CEO e Principal Consultant di Geogrify LLC; Marie-Claire Isaaman, CEO di Women in Games WIGJ; Sharon Tolaini Sage, docente di Games Art and Design alla Norwich University of the Arts; Rachele Doimo, Art Director di Square Enix e Angela Paoletti, Managing Director e Owner di Local Transit.
Al secondo panel, titolato “Women in Esports” e sponsorizzato da Intel, hanno partecipato Marie-Claire Isaaman; Kate Edwards; Agostino Melillo, Communication Manager di Intel; Pontus Rundqvist, Business Intelligence and Operations Manager di Dreamhack; Frank Sliwka, Chief Operating Officer di ESL – Turtle Entertainment e Alessandra Van Otterlo, CEO di Control. Entrambi i panel sono stati moderati da Micaela Romanini, Fondatrice di Women in Games Italia ed Event Director di GameRome.

Women in Games Italia ha partecipato alla conferenza Women in Gaming: The Next Generation

Martedì 20 novembre, lAmbasciata Inglese a Roma e lo UK Science & Innovation Network, in collaborazione con Women&Tech Women in Games Italia, hanno realizzato la conferenza Women in Gaming: The Next Generation, il quale è stato introdotto dall’Ambasciatrice inglese in Italia Jill Morris e da Gianna Martinengo, Founder di Women & Technologies.

La conferenza, moderata dalla Founder di Women in Games Italia Micaela Romanini, ha visto protagoniste le speaker Marie-Claire Isaaman, CEO di Women in Games WIGJ; Sharon Tolaini-Sage, docente di Games & Art Design per la Norwich University of the Arts; Angela Paoletti, CEO di Local Transit; Kate Edwards, CEO e Principal Consultant di Geogrify LLC; Elisa Di Lorenzo, Co-Fondatrice di Untold Games; Ivan Venturi, CEO di IV Productions; Sean Taylor, Director di InGAME – Innovations for Games and Media Enterprises e Ruth Falconer, a capo della divisione School of Design and Informatics della Abertay University.

L’evento, attraverso i due panel Education and skills: the next generation” e “The Future of the game industry”, ha voluto affrontare il tema dell’inclusione e della diversità nella game industry e nel mondo della tecnologia in generale. “I fatti dimostrano che la diversità, non solo di genere, è fonte di innovazione.“, ha detto l’Ambasciatrice Jill Morris durante la sua introduzione. “E in un’industria come il gaming, che integra il coding con la musica, l’arte, la narrativa e l’animazione, tale diversità è chiave per successi futuri“.

Women in Games Italia a Coolest Projects Milano

Women in Games Italia partecipa all’edizione 2018 di Coolest Projects Milano, la seconda edizione italiana del format Irlandese (coolestprojects.org) promosso da CoderDojo Foundation che si terrà presso il Politecnico di Milano – Bovisa.
Domani, sabato 17 novembre, avrà luogo l’intervento di Alessia Padula, parte dell’Advisory Board di Women in Games Italia e Direttore Marketing di Fondazione VIGAMUS.
Per ulteriori informazioni: http://milano.coolestprojects.it/2018/11/06/vigamus-academy/

Women in Games Italia partecipa a GameRome 2018, ecco la schedule dell’evento

Dal 21 al 23 novembre 2018, a Roma, si terrà la terza edizione della Gamerome – Rome Developers Conference, evento diretto dalla Fondatrice di Women in Games Italia Micaela Romanini. La tre giorni, introdotta da un seminario a partecipazione libera sull’argomento Gaming e Gamification (qui il link dell’evento pubblicato su Facebook) che si terrà alla sede della Link Campus University, avrà luogo presso l’Auditorium Aurelia, e ospiterà un totale di 28 panel, l’ottava tappa del tour del Nordic Game Discovery Contest, uno spazio di confronto tra sviluppatori e publisher di alto livello e incontri con i leader dell’industria videoludica, tra cui David Cage, CEO di Quantic Dreams, e Tomonobu Itagaki, presidente di Itagaki Game Studios.

Di seguito il programma dettagliato dell’evento:

Giovedì 22 Novembre

Auditorium Aurelia

 

10:00 – 11:00

Opening: Interactive Storytelling in Detroit: Become Human

David Cage, Quantic Dream

Introduce Micaela Romanini (Event Director di Gamerome)

11:00 – 12:00

Sponsored Talk – Nintendo Switch: An Introduction for Developers & Publishers

  • Martin Buchholz, Manager of Developer Relations & Support, Nintendo of Europe
  • Christopher Heck, Business Development Manager, Nintendo of Europe

Con la partecipazione di Mauro Fanelli, CEO di MixedBag

12:00 – 12:30

Rachele Doimo, Square Enix

12:30 – 13:00

DJ Level Design feat. MC Quest – Courage

Łukasz Chmielewski, Techland

13:00 – 14:00: pausa

14:00 – 14:30

Fireside chat: How to Design a Memorable Horror Nemesis

Chris Darril, Remothered

Introdotto da Marco Accordi Rickards, Direttore di Fondazione VIGAMUS

14:30 – 15:00

From traditional Art to Game Art

Marco Rizzotti, King

15:00 – 16:00

Women in Games Panel

Moderatore: Micaela Romanini, Fondatrice di Women in Games Italy

  • Kate Edwards, Geogrify
  • M.Claire Isaaman, CEO di Women in Games WIGJ
  • Sharon Tolaini Sage, Norwich University of the Arts
  • Rachele Doimo, Square Enix
  • Angela Paoletti, Local Transit

16:00 – 16:30

Leading the Player in Linear Narrative

Luca Dalcò, LKA

16:30 – 17:00

How 3 Horses and a Viking Will Distrupt the Gaming Industry

Morten Rongaard, Reality Game Group

17:00 – 17:30

Esports in Numbers – Audience and Field Development

Pontus Rundqvist, Dreamhack

17:30 – 18:30

Nordic Game Discovery Contest

Ospitato da Teddy Florea, Nordic Game Conference

 

Leonardo Hall

 

15:00 – 16:00

Game Development And Law: Commercial And Legal Tips Every Developer Should Be Aware Of sponsorizzato dallo Studio Legale Insight | 법무법인

  • Andrea Rizzi, Studio Legale Insight | 법무법인, Partner
  • Nicoletta Serao, Studio Legale Insight | 법무법인, Associate

16:00 – 17:00

EFGAMP Game Culture Summit

Andreas Lange, Presidente di EFGAMP

Partecipano:

  • Marco Accordi Rickards, Fondazione VIGAMUS
  • Maciej Hofman, Commissione Europea
  • Enrico Martines, Hewlett Packard Enterprise
  • Benjamin Rostalski, Stiftung Digitale Spielekultur
  • Susan Tackenberg, IB Media

21:30 – Gamerome Networking Party @ Hotel Midas, sponsorizzato da Leonardo Digital Campus

 

Venerdì 23 Novembre

Auditorium Aurelia

 

10:00 – 10:30

Gamerome Hall of Fame

Conferito a David Cage

Intervista a Tomonobu Itagaki

con Marco Accordi Rickards, Gamerome Advisory Board

10:30 – 11:00

Game Audio Primer

David Logan, Studio V

11:00 – 11:30

HUNT: Showdown – Audio

Florian Füsslin, Crytek

11:30 – 12:00

What’s About the Ecosystem of eSports: Moneymaker o Moneyeater?

Frank Sliwka, ESL – Turtle Entertainment

12:00 – 12:30

Helping Developers Succeed – Beyond Technology and Tools

Milena Koljensic, Epic Games

12:30 – 13:00

Trends in the Industry which are Important for Indies and Game Developers

Stefan Lampinen, Game Advisor

13:00 – 14:00: pausa

14:00 – 14:15

Sponsored Talk – New Processors for Content creator and Developers: Which Hardware is Used by Gamer?

Agostino Melillo, Intel

14:15 – 14:30

The Indie Survival Guide + AMA

Alberto Belli, Gamera Interactive

14:30 – 15:00

Why Going to Events is Important for the Success of Your Game, and How to Make the Most Out of the Events You Visit

Alessandra Van Otterlo, Control

15:00 – 15:30

From Words to Waves: A Few Tips to Survive Full Localisation

Angela Paoletti, Local Transit

15:30 – 16:00

The Influence of Digital Education: Into Gaming and eSports

Or Briga, Novos

16:00 – 16:30

The Search for the Holy Grail – Feature Trends in Mobile Games Across the World

Kay Gruenwoldt, Game Refinery

16:30 – 17:00

Fireside Chat: Everything you Wanted to Know about Blockchain but Were Too Afraid to Ask

  • Morten Rongaard, Reality Gaming Group
  • Kish Hirani, Terra Virtua

17:00 – 17:30

Simple Guide to Optimizing your Art Inside of Unreal

Joseph Azzam, Epic Games

17:30 – 18:00

Gamerome Showcase Award Ceremony

Condotta da Micaela Romanini e Antonio Pasalic, IB Media

Indie Prize Award Ceremony

Condotta da Maciej W. Hofman, Commissione Europea

 

Leonardo Hall

 

10:30 – 11:30

Women In Esports – sponsorizzato da Intel

  • Marie-Claire Isaaman, CEO di Women in Games WIGJ
  • Micaela Romanini, Fondatrice di Women in Games Italia
  • Agostino Melillo, Communication Manager di Intel

Intervengono:

  • Kate Edwards, Geogrify
  • Pontus Rundqvist, Dreamhack
  • Frank Sliwka, ESL – Turtle Entertainment
  • Alessandra Van Otterlo, Control

 

Per maggiori informazioni sulla schedule completa dell’evento, potete consultare questi link: per i panel dell’Auditorium Aurelia e della Leonardo Hall. I biglietti possono essere acquistati a questo link.